martedì 29 settembre 2009

Buon compleanno, Silvio!

Happy birthday, mr President... avrebbe cantato una che di lenzuola e potere se ne intendeva! Auguri Silvio per il tuo 73esimo compleanno; eh sì non sono nè 37, come dici tu, nè 72 come, più pudicamente, sostiene il Tgcom qui sopra. Settantatrè anni: mi dispiace Silvietto ma trattasi di terza età, sei anziano. Con tutto ciò che ne consegue: reumatismi, artrosi, ginocchia scricchiolanti, prostata, cuore... Proprio per questo, stai attento, non esagerare, riguardati. E non scordarti la borsa dell'acqua calda quando vai a dormire. Anche perchè, teniamolo presente, potresti essere nonno! Di Noemi, intendo...

PS: la torta l'ha fatta, con le sue manine, la cara Patrizia D'Addario per te.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

7 commenti:

piero ha detto...

buon compleanno Silvio speriamo che ti prenda un accidente

carlo ha detto...

Spero solo che sia l'ultimo compleanno del nonno...cosi' ricominceremo a vivere!

Giancarlo ha detto...

No, cari... il vostro decrepito presidente fá parte della quarta etá... non piú della terza.
Silvio... the cazzateon number one...

Ale ha detto...

che torta magnifica..peccato sia per lui..(è avvelenata vero?)

storico ha detto...

mai siamo sicuri che ospitare la D'addario sia utile a una efficace opposizione? Di certo sarà utile a lei e a San...toro, martire della libera informazione.

La D'Addario ad Annozero. A chi giova?

Tore ha detto...

Per un'efficace opposizione non si sa. Per il resto utilissimo. Il tuo tono di superiorità accademica è un po' fuori luogo per come siamo messi in Italia: a non voler staccare lo sguardo dall'orizzonte si finisce per non vedere le sabbie mobili in cui si sta affondando.

Matthew ha detto...

Ma non capisco perchè si associa la D'Addario all'opposizione; che c'entra lei con Casini? O con Di Pietro? O con Franceschini? La cosa sorprendente, l'ho già scritto nel blog di storico, è un'altra: il fatto che lei sia stata intervistata solo ieri sera nel cosiddetto servizio pubblico. Avrebbe potuto invitarla in trasmissione Vespa, intervistarla Minzolini in un approfondimento del TG1, averla ospite Floris e infine intervistarla in collegamento Santoro, e così sarebbe stato garantito il tanto desiderato pluralismo dell'informazione.