giovedì 17 gennaio 2008

Ancora con 'sto papa.



Eccolo, il papa non manca il primo appuntamento dell'anno. Dopo alcune proteste (per altro motivate, ma non è questo il punto) ha rinunciato a tenere il discorso per l'inaugurazione dell'anno accademico. Adesso la chiesa e chi per loro a dire che si sta mettendo il bavaglio al papa, gli si sta impedendo di parlare. Ma fatemi il piacere!
Questo papa è sempre in TV, ha un'opinione su tutto (e secondo i cattolici autorevole; ricordo che mandò una @mail a grillo sulle rinnovabili...pfff); a vedere i TG c'è sempre il papa in alto al centro davanti a migliaia di persone, ai quali è consentito perfino di applaudire. Tutti d'accordo, nessuno perplesso, veri e propri bagni di folla che neanche B.
Io credo che il papa non può sopportare neanche il minimo dissenso, figuriamoci delle vere e proprie proteste; e sono proteste politiche caro Benedetto, è il prezzo che si paga a intrufolarsi in ambiti diversi dalla fede. Poi a sentirlo mi viene da pensare che ormai egli ritenga che tutto sia fede, tutto ricade nella sfera della religione e tutte le decisioni vanno prese sentendo anche la sua opinione. E adesso che scrivo ho letto anche una roba scandalosa: qualcuno ha definito le proteste figlie del "fondamentalismo laico". Ma che roba è? Un'interpretazione aberrante!

2 commenti:

tore ha detto...

Un regime totalitario straniero che ingerisce negli affari di uno stato sovrano (almeno sulla carta...). Quando all'estero vengono a sapere che in ogni telegiornale italiano c'è un pistolotto del papa travisato da informazione giornalistica strabuzzano gli occhi. E' difficile da spiegare con degli argomenti validi.

Però in vaticano, come civiltà, piano piano dei passi avanti li fanno. Ad esempio, nel 2001 hanno abolito la pena di morte...

tizeta ha detto...

un mio amico di roma (tale giorgio) che studia alla sapienza,
mi ha spiegato per quale motivo e' stato uno dei tanti studenti contrari al discorso del papa.
La sapienza, come di consueto ,apre l anno accademico con un discorso tenuto da esponenti ,ovviamente esterni a qualsiasi credo religioso,
nel rispetto della tradizione laica della prestigiosa universita' romana.
le inutili polemiche sollevate in realta' non avevano motivo d'esistere, poiche' gli studenti hanno manifestato il loro assenso ad un eventuale discorso del papa nella facolta'...purche' non fosse il DISCORSO INAUGURALE...
la ovvia strumentalizzazione della notizia ha,come ben sapete, scatenato numerose tanto quanto inutili polemiche , mettendo a tacere i reali motivi di questa "protesta"...
chiunque puo' entrare in chiesa e volendo (previo accordo col sacerdote) salire sull 'altare per leggere un passo del vangelo, ma solo il sacerdote puo' recitare la liturgia concernente il momento solenne dell' eucarestia...
il papa vuole aprire l anno accademico? ben venga, ma il prossimo angelus lo faccio io , dalla finestra di casa mia !siete tutti invitati!