lunedì 19 gennaio 2009

Catholic News



Ecco un post che farà certamente piacere a Matthew.
Ci mancava solo la chiesa 2.0; copioincollo la news apparsa stamattina su Tom's Hardware (ma cazzo anche li mi devo beccare la chiesa?).

Anche la Chiesa diventa 2.0. 19/01/2009 [ Valerio Porcu ]

"La Chiesa Cattolica spinge sull'integrazione della rete tra gli strumenti per la diffusione della fede, alla ricerca di una comunicazione migliore con i fedeli. In agenda un convegno dedicato al web 2.0 e un nuovo canale YouTube."

Oggi prende uno dei tanti convegni etichettati con l'onnipresente "2.0". Quello che lo rende curioso è il fatto che il tema completo è "Chiesa in rete 2.0", ed è organizzato dalla CEI, la Conferenza Episcopale Italiana.

L'idea è di riflettere sulle potenzialità di Internet come strumento per diffondere la fede cattolica, ma anche sulla formazione informatica. Si parlerà di social networking, tema onnipresente, ma anche di design dei siti delle diocesi (come strumento di comunicazione).

Il tema è una moda onnipresente, questo è certo: chissà se a qualcuno è già venuta l'idea di un "Facebook per cattolici". Cattobook?

Quello che è già diventato realtà, invece, è una stretta collaborazione con Google. Qualche settimana fa Big G ha inaugurato il suo motore di ricerca dedicato ai cattolici, e oggi apprendiamo che anche YouTube entra a far parte degli strumenti online della Chiesa Cattolica.

YouTube ospiterà infatti un canale dedicato al Vaticano, dove saranno presenti video del e sul Papa. Il progetto, che secondo Reuters è "il più importante passo della Santa Sede verso il mondo dei nuovi media", sarà presentato il 23 di gennaio.

Insomma, anche la chiesa di Roma sceglie la rete, se non altro come mezzo secondario. Abbiamo sentito molte volte critiche provenire da quella direzione, a sottolineare la pericolosità della rete, e a suggerire più o meno velatamente la censura.

Probabilmente questa scelta è dettata dal bisogno di comunicare più efficacemente con i fedeli, sempre più in fuga dalle parrocchie e sempre più presenti online. Forse chi non ha voglia di andare a messa, avrà voglia di seguire il Papa su YouTube.

Di certo non si può restare fuori dalla rete. È anche, però, un passo delicato, perché in questo nuovo "spazio divino" la concorrenza è decisamente molto agguerrita, e usa armi poco convenzionali.

Solo pochi, però, possono dire "siamo in missione per conto di Dio" (cit.).


Oddio, la cosa che più mi lascia perplesso è "Cathogoogle"... ma che porcata, sopratutto da google una roba così non me la spiego.
In un commento apparso su un post del nostro esperto in materie religiose Matthew, si diceva:
"Ao, stanno a perde la pagnotta...", quantomai azzeccato anche in questo caso!




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

7 commenti:

Matthew ha detto...

Purtroppo non tutti hanno il dono di moltiplicare le pagnotte...

Più di Cathgoogle mi inquieta un eventuale Cattobook: considerando quanto è raccappricciante già l'originale, figuriamoci la versione tutta "chiacchiere e crocifisso"! Quello che mi infastidisce, lo sapete, è l'invadenza della Chiesa, che si sente in DOVERE di stare ovunque, di occupare gli anfratti dell'esistenza di tutti, anche di chi non crede. Stanno in crociata perenne.
La butto sul ridere però: il pensiero della "chiesa 2.0" mi ricorda la puntata dei Simpson in cui Homer si fece sacerdote via internet con pochi clic(s) e stampò e ritagliò il collarino...

tizeta ha detto...

ahaha, che figata quella puntata, me la ricordo ancora...,magari tra nn molto diventare sacerdoti sara cosi semplice, invece di anni e anni di formazione...cmq c'e' un altra cosa che mi ha sorpreso...non so se avete notato l ora di pubblicazione del post...si aprono le scommesse sulle 7 .50 :
after dato a 1.60 ; sveglia mattutina data a 2.50...

James ha detto...

na sveglia sveglia!
è vero però che ieri ho dormito 16 ore per mettermi in pari oggi...

Matthew ha detto...

Avrei puntato 1,20€ sulla sveglia! Convinto di perderli, però...

Veggie ha detto...

^_______^

tizeta ha detto...

mi sta diventando un bravo ragazzo...

fabio ha detto...

nulla a che fare con l'articolo che pur trovo pungente invece valerio porcu...hai fatto forse il civile a cusano ...se fosse mi presento sono fabio quello con il quale hai condiviso epiche e gogliardiche missioni per conto dell'asl nonche' francoooo!!!
scrivi fabio.zenobia@hotmail.it