lunedì 29 dicembre 2008

Bondi dichiara: "Più teletubbies per tutti!"

Ci vuole sensibilità, tanta sensibilità, in un mondo che si fa più crudo e violento ogni giorno. E noi in Italia possiamo vantare un uomo estrememente sensibile, che a questa sensibilità aggiunge tanta premura e vuole prendersi cura di noi, suoi connazionali, preservandoci dalle brutture di questo mondo... e non possiamo che essergliene grati! Alcuni giorni fa, lui, quest'uomo sensibile, Sandro Bondi, ha dichiarato: "Basta con i Tg pieni di violenza, basta con le troppe notizie catastrofiche, i racconti di sangue proposti senza alcuna cautela nè considerazione per chi li guarda. I Tg devono occuparsi di più del "bene", delle tante persone che lo promuovono senza alcun tornaconto. Se si continua così, non vi sarà fine al peggio, al brutto, al deteriore, al pessimismo, al volgare, all'orrore". Un monito giusto e legittimo, subito applaudito dall'Osservatorio dei minori, con un entusiastico: "Bravo ministro, era ora!". Era ora sì! Abbiamo estremo bisogno del "bene", abbiamo estremo bisogno di bontà! I Tg sono catastrofici, ha ragione lui! Il Tg1 delle 13:30, qualche giorno fa, ha piazzato il papa dopo addirittura sette minuti dalla sigla d'apertura, infarcendo quei sette minuti con le immagini del conflitto di Gaza; immagini colme di violenza, odio, sangue... E soltanto dopo sette minuti è arrivato il messaggio del papa, un messaggio pieno di bontà, in grado di riconciliarci con tutto e tutti: "Il natale è la vittoria dell'amore sull'odio". Evidentemente a Gaza non era natale, ho pensato. Potevano togliere quelle immagini, parlare di un generico "scontro fra avverse fazioni" e darci subito le parole del papa, il suo messaggio per nulla banale e pregno di significati. Una frase densa, lontanissima dall'ovvietà, in grado di dare il via a profonde riflessioni ricoperte di bontà fino al giorno successivo, alla successiva frase papale.
Io sono d'accordo con Bondi, ma non tutti la pensano come me, anzi! Vincenzo Cerami, ministro-ombra della cultura per il Pd (che brutta espressione ministro-ombra, mette paura! Le ombre sono oscure, si aggirano spesso nella notte pronte a ferire e far del male... no no, cambiamo: niente più ministri ombra, da oggi saranno "ministri diversamente esposti alla luce"!) ha risposto: "Bondi si spaventa sempre, per un'opera d'arte contemporanea, per una scena un pò più forte in un film, per tutte le situazioni in cui non regna la bontà... Ovvio che si spaventi anche per i telegiornali". Ma che dici, Cerami?! Il monito di Bondi è giustissimo, e andrebbe esteso a tutta la tv, non solo ai telegiornali! L'altra sera, ad esempio, in prima serata su Raitre, c'era Il Padrino! In pieno periodo natalizio, si trasmette Il Padrino?! Con tutto quel sangue, quei corpi crivellati, quella violenza illegale, inaudita e ingiustificabile?! Quanto orrore! D'accordo, i tg in un certo modo, visti alla Bondi diciamo, potrebbero ricordare le veline di un piùomenolontano passato (non intendo le veline di Striscia, eh!), ma allora quel sistema serviva per nascondere le notizie e occultare la verità, ora è necessario per proteggerci, per farci sentire al sicuro e non farci preoccupare inutilmente. Anche Cerami pare capire, e infatti aggiunge: "La televisione comunque è stressante (qualcuno potrebbe rispondergli che basterebbe spegnerla, ma non sarò certo io a dirlo...!), penso alle fiction dolenti, alle mamme che si lacerano in diretta, ai figli che piangono perchè scartati alla scuola di ballo, alla crudeltà del chi vince e chi perde soldi aprendo i pacchi. Penso anche quanto poco sia raccontata invece nei Tg la drammatica crisi che attraversa il Paese". Ma no!! Quale crisi, Cerami?! Stavi andando bene, mi pareva avessi capito l'elevato appello di Bondi e poi mi parli di crisi?! Se non ne parlano i Tg, vuol dire che non c'è, questa crisi, sono soltanto voci messe in circolazione da chi vuole turbare la nostra serenità! E infatti i comunisti hanno subito definito questo monito, necessario, "l'anticamera della censura". Ma non capite che lo fa per il bene di tutti?! Bondi non fa distinzioni tra sinistra e destra, tant'è che egli è stato da entrambe le parti senza acredine! Lui pretende più bontà per tutti! Più mulino bianco per tutti! Più teletubbies per tutti! Ecco, mi sento già più buono e mi immagino una tv in stile Bondi-Cerami (lavorano insieme, i due, nella mia visione, scambiandosi occhiate bonarie e gentili pacche sulle spalle...): nei tg solo le parole del papa o della chiesa, ma non sui temi della società civile, soltanto parole di fede. Una sola pubblicità, quella del mulino bianco, e nel resto della programmazione, 24 ore su 24, i teletubbies...





Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

7 commenti:

Tore ha detto...

Bondi sarebbe un ottimo quinto Teletubbie, io lo chiamerei Stipsy

Matthew ha detto...

Tore, i tuoi ultimi due commenti mi hanno provocato crampi allo stomaco...!

Follementepazza ha detto...

I teletubbies gli ho davvero odiati....cm si fanno a far vedere ai poveri bimbi...
cmq. a parte qst mia considerazione...
ti ho assegnato un premio...

Matthew ha detto...

@ Follementepazza: Sono odiosi, ma a Bondi piacciono, non possiamo farci nulla!!
Grazie mille per il premio! Sei sicura che ce lo meritiamo...?!

Follementepazza ha detto...

Certissimamentecerto che ve lo meritate...:)

Matthew ha detto...

Se lo dici con questa convinzione, ci credo!! E ti ringrazio di nuovo! Anche a nome dei miei soci al momento latitanti...!

Veggie ha detto...

Bene, se a Bondi picciono i Teletubbies, che se li guardi... Tanto, credo che come età mentale sia più o meno rimasto lì...