giovedì 19 marzo 2009

Ciò che sarebbe potuto essere... e ciò che diventerà (Il regno delle due Sardegne - part III)

Filmato diviso in due parti: ciò che sarebbe potuto essere, la prima parte, e ciò che diventerà, la seconda...




Ho avuto difficoltà a vedere questo terzo stralcio. Quella ruspa, quegli edifici stile villaggio turistico in costruzione... sono inguardabili! Così come sono inascoltabili parole come queste: "La costa smeralda per molti è un'esagerazione, soltanto cementificazione, come la chiamano (!), per me è un incanto, un paradiso!". Una frase agghiacciante, che non so proprio come commentare... Cementificazione, come la chiamano?! La chiamano per quello che è! La maggior parte delle persone in Sardegna la pensano così, visto il risultato elettorale. Tristezza a palate, canterebbe Mariottide...
"Va bene la natura, va bene l'incontaminato, però è giusto dare un servizio al cittadino...": meglio se milionario, giusto? Ed è giusto, sempre per dare benefici a questo ipotetico cittadino milionario, devastare un territorio per potergli offrire un servizio per tre, massimo quattro settimane all'anno, non credi...?
Gli ultimissimi frame di questa part III fanno rabbrividire. Sono davvero desolanti...



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

1 commento:

Lucio ha detto...

Spaventoso!