mercoledì 4 marzo 2009

Ugo Cappellacci: le ricerche continuano.


Le ricerche per ritrovare il neo-governatore della Sardegna proseguono senza sosta. Come già detto, non si hanno più notizie di lui dal 16 febbraio. Svanito nel nulla. E a noi, che l'abbiamo eletto con oltre il 50% delle preferenze, manca il suo tipico, inconfondibile, sorriso privo di labbra; perchè, al di là delle ideologie e delle appartenenze politiche, Cappellacci era Ugo di noi! La foto è tratta dalla sua pagina personale presente su Facebook; decine i messaggi ai quali Ughetto non ha risposto. E pure i numerosissimi appelli sono rimasti senza risposta. Tante le persone impegnate nella ricerca, a dimostrazione che ad una faccia così, si può solo voler bene...! Ma qui non devono prendere il sopravvento i sentimenti, c'è una Regione intera rimasta senza Governatore! E' una catastrofe!
Uno dei primi a darci una segnalazione è stato Tore: è giunta voce, rivelatasi poi infondata, che Ugo si trovasse all'interno della giunta regionale, con un rotolo di nastro biadesivo tra le mani. Ovviamente non c'era traccia di Cappellacci all'interno della giunta, messa a soqquadro (abbiamo guardato pure sotto i tappeti); e, insieme ad Ugo, è scomparso anche il rotolino di nastro biadesivo. Il che ha fatto pensare alla terribile ipotesi di un rapimento! aadriana, infatti, ci suggerisce di non trascurare la pista rumena. In un momento come questo, tutte le piste vanno seguite e per questo motivo siamo in costante contatto con le ronde di mezza Italia, pronte ad intervenire qualora venissero alla luce nuovi, scabrosi, particolari. Poldino invece parla di castigo, inflitto al buon Ugo da colui che tutto governa (non parlo di Dio, scendete molto più in basso...); che avrà mai fatto di tanto grave?! No, non può essere così, ci rifiutiamo di crederlo! Cabrio sostiene che, in realtà, sia barricato in casa a guardare tutta la filmografia di Roberto Benigni: potrebbe essere, ma ciò non spiega il fatto che il suo telefono risulti costantemente irraggiungibile. Rokkok ci ha indicato un'altra strada: "Sarà a ridisegnare il TG3 sardo... Come in Abruzzo, è la prima cosa che fanno appena eletti..." Sembrava la pista giusta, abbiamo telefonato alla redazione del TG3 Sardegna, e in effetti una temutissima telefonata di Ugo era attesa per l'alba di martedì 17 febbraio, ma il telefono non ha mai squillato, in quella mattinata. Da lì avremmo dovuto insospettirci, da lì dovevano partire le ricerche e invece no, abbiamo indugiato, titubato... Questa tragedia è colpa nostra! L'intuizione di Albano ci ha dato l'illusione di poterlo ritrovare: "Cercate nei campi, in mezzo ai corvi", ha suggerito. E noi nei campi ci siamo andati, e in lontananza abbiamo avvistato una figura che assomigliava al nostro Uguccio: una figura alta, slanciata e, elemento chiave, impalata. Ci siamo avvicinati, con la convinzione che le nostre ricerche fossero giunte a buon fine, ma, ahinoi, quella figura era soltanto uno spaventapasseri. Che parlava. Non poteva, decisamente, essere lui... Infine, abbiamo controllato tutte le librerie di Cagliari, come indicatoci da Icynose, ma inutilmente. Nessuno dei librai l'aveva mai visto prima, rispondevano con sconsolati "no" quando mostravamo la sua foto. Come se non avesse mai messo piede in una libreria...

Siamo ancora in alto mare, di Ugo Cappellacci nessuna traccia. Abbiamo provato a contattarlo anche tramite il suo sito, ma la democrazia partecipata di cui blaterava non è poi così partecipata come diceva lui...
La disperazione si sta impossessando di noi, ma non ci arrenderemo. Non passeremo 5 anni senza Governatore, ne va dell'onore dei sardi...


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

4 commenti:

Tore ha detto...

Amici, io la butto così: che sia forse nei territori vilipesi, a portar loro il conforto che aveva promesso? C'è un certo non so che in lui, che lascia spazio all'idea che possa essere un uomo di parola

Matthew ha detto...

Continuano i messaggi di solidarietà;

rosalba ha detto: "è nostro dovere aiutare gli amici, solidarietà a questo popolo meraviglioso, preoccupato per la sorte del loro Governatore..."

Ringrazio tutti, dal profondo del cuore. Le ricerche continuano, ma ancora non abbiamo rivisto il sorriso di Ugo. Si profila lo spettro del commissariamento del governo regionale...

BC. Bruno Carioli ha detto...

Cose che capitano con i Berluscloni !

lilli ha detto...

accidenti che disgrazia, questa non ci voleva!!