venerdì 4 luglio 2008

"Signora opinione pubblica che non c'e'..."


Decidiamo, con alcuni amici, di andare a mangiar qualcosa in una trattoria nei pressi di porta romana...un signore "per bene ",probabilmente il titolare, sulla quarantina, ci fa accomodare al tavolo, e avendo sentito da noi qualche parola sul caso intercettazioni decide di esprimere la sua opinione :"voi siete studenti vero?"esordisce..."beh lasciate che ve lo dica, ormai la situazione e' fuori controllo,siamo tutti intercettati, una legge che regolamenti il tutto mi sembra inevitabile ; pensate che con qualche mio amico talvolta rispondiamo al telefono con un /pronto maresciallo?/ \mi dica colonnello!\ "fa con tono ilare e un sorrisino stampato sulle labbra.. Io e un mio amico ci guardiamo perplessi e gli facciamo notare che le interc. vengono disposte dal pm,quando si apre un inchiesta su qualcosa di rilevante e che secondo i dati della procura di Torino vengono disposte soltanto per lo 0.2% dei casi ;inoltre in Italia il sistema e' ben organizzato, poiche' oltre ad avere una legge sulla privacy si sa per certo chi intercetta chi, non come in america dove tale strumento viene utilizzato dai servizi segreti senza che si sappia nulla. La sua faccia pare dubbiosa, bofonchia qualcosa e la discussione inizia ad accendersi :" in ogni caso non ha senso tirare fuori i fatti personali di qualcuno ( ndr berlusconi) e' uno scandalo che i giornalisti corrompano i magistrati per pubblicare i cazzi degli altri...che poi per cosa?per una raccomandazione?voi siete giovani, ma vi assicuro che per trovare lavoro in Italia le raccomandazioni servono eccome..." e ci guarda come se avesse sferrato il colpo vincente contro questi "ragazzetti presuntuosi"... Al che proviamo a spiegargli due cosette: innanzitutto che le intercettazioni sono state rese disponibili in quanto atti pubblici depositati, concetto che a fatica riesce ad afferrare e non per corruzione di magistrati come supponeva ( "ci pensa qualcun' altro a corromperli"avrei voluto fargli notare, ma ho evitato di esasperare i toni). Successivamente gli spieghiamo che l'indagine non avveniva per " raccomandazioni ", bensi' per corruzione, in quanto certi favori non si fanno per solidarieta' sociale ma,come riporta l'articolo odierno di repubblica :"In cambio, il manager avrebbe ottenuto da Berlusconi la promessa di "sostegno finanziario, imprenditoriale e politico" anche con riferimento al "progetto Pegasus", iniziativa definita dai magistrati "di carattere privatistico ideata e promossa da Saccà". Qualcuno affonda affermando che in qualsiasi democrazia rispettabile, i due imputati avrebbero dovuto, spinti da un buon senso di cui non v'e' traccia in Italia, dimettersi dalle rispettive cariche...ovviamente la realta' e' tutt'altra,Berlusconi ha ben pensato di rivoltare la frittata e Sacca' di ritornare al suo posto affermando,come se nulla fosse accaduto :" Sono contento di essere tornato, c'e' tanto lavoro da fare"... Ma la conversazione ha oramai preso la deriva, il nostro interlocutore inizia a non prestare piu' ascolto ,scrutando la situazione nei tavoli accanto e pacatamente ci chiede: " bene ragazzi, come primo vi propongo :gnocchi all'amatriciana, fusilli....."
Tutto cio' non e' frutto della mia pur fervida immaginazione, ma un breve resoconto di cio' che mi e' capitato ieri...per quanto noi accaniti bloggers cerchiamo di informare, denunciare, discutere, di come in Italia la legalita' sia un "optional non di serie" ,la realta' ci dimostra che la gente comune (non vorrei generalizzare,ma in tal caso mi pare opportuno) sa ancora troppo poco, o meglio sa quello che qualcuno vuole che si sappia.

10 commenti:

smxworld ha detto...

Ciao, non ho trovato la sezione opportuna per i contatti e quindi ti scrivo qui. Ti ho aggiunto al mio BlorRoll, http://smxworld.blogspot.com/2008/05/scambio-link.html

Se ti va, aggiungimi anche tu.
Rocco

Matthew ha detto...

Questo è il potere della disinformazione. E voi almeno avete dimostrato di possedere pazienza, stando lì a spiegare come stanno le cose e come dovrebbero funzionare se... non fossimo in Italia...

James ha detto...

Beh discutere non fa mai male... credo che semplicemente molti non abbiano voglia di interessarsi, di farsi un'idea (che richiede l'uso del cervello); mi duole dirlo ma per molti di questi non c'è speranza.

Tisbe ha detto...

Io sugli autobus sento di peggio. E se provi ad intervenire con dati oggettivi di zittiscono alzando la voce e dicendo che loro risparmiano 600 euro di ICI: il colmo

Valerio ha detto...

OT: Ti andrebbe di aderire alla mia proposta di emendamento della carta di Kilombo?

http://valeriopieroni.ilcannocchiale.it/post/1960799.html

Per aderire basta lasciare un commento sul post

tizeta ha detto...

salve ragazzi sono stato via tutto il giorno...non so cosa sia mi informo e ti faro sapere

tizeta ha detto...

ragazzi che ne pensate della roba di kilombo?
fatemisapere

Matthew ha detto...

A James la parola! Tieni presente però che siamo tornati stamattina: abbiamo dormito in una postazione astronomica...

tizeta ha detto...

sto leggendo il nuovo libro di travaglio intitolato bavaglio...e proprio qua ho scoperta la ( poca ) fondatezza dei dati dai quali attingeva il proprietario\cameriere;
il ministro alfano utilizzando gli ampi strumenti di (dis)informazione disponibili, ha sparato dati come "oltre tre milioni di italiani vengono intercettati", e infatti ricordo bene che tale dato venne citato dal p_cameriere nel tentativo di giustificare la sua posizione...faccio luce sulla questione;l'affermazione di alfano si costituiva come segue: 124.845 utenze intercettate...considerano che nelle intercettazioni una persona mediamente faceva o riceveva 30 telefonate al giorno, secondo una banale operazione matemaica circa tre milioni di italiani sarebbero intercettati...
ora la verita':
il dato era innanzitutto fasullo, le intercett erano 45.122 piu circa trentamila prorogh non sempre convalidate dal pm.
nell ultimo anno le convalide sono state 34.844, xcio il ministro alfano ha ottenuto il dato mescolanto alla bene meglio queste cifre...
in secondo luogo quando si intercetta qualcuno si controllano piu telefoni(abitazione, ufficio e cellulari) che nel caso di uno spacciatore o di un moggi arivano tranquillamente a una decina ... percio sui circa 70.000 provvedimenti annui divisi per il numero di utenze e proroghe varie il numero scende a circa 20.000, ovvero vengono intercettati lo 0,03% degli italiani e non tre milioni...cosa nn fa la disinformazione...

Matthew ha detto...

Tre milioni mi sembrava un numero eccessivo, e ora in qualche modo ne ho conferma. Al centrodestra piacciono i numeroni privi di fondamento...